Paul Dirac era un tipo strano, aveva ricevuto un educazione molto rigida e probabilmente soffriva di una forma di autismo che limitava fortemente la sua capacità di avere relazioni sociali.Non tutti lo conoscono ma rimane una delle figure di riferimento per tutto il nostro mondo elettronico e quantistico ed è probabilmente uno dei più grandi scienziati dopo Einstein

A soli 25 anni relativizzo l’equazione d’onda di Schrodinger.

Cosa vuol dire?

Gli elettroni all’interno dell’atomo hanno una quantità di moto limitata perciò l’equazione d’onda non necessita di correzioni relativistiche.

Nel caso in cui un elettrone venga sparato a velocità prossime a quella della luce come fanno negli acceleratori di particelle elementari , come abbiamo visto,  il tempo si dilata e l’equazione d’onda ha bisogno di correzioni.

Vi racconterò un caso che descrive a pennello la natura di Dirac.

All’università di Cambridge dove insegnava venne in visita un professore per farsi spiegare la sua equazione

L’assistente chiese a Dirac se potesse spiegargli  l’equazione

Al termine della spiegazione il professore disse che non l’aveva capita

Dirac rimase immobile senza far nulla e l’assistente imbarazzato chiese a Dirac se potesse rispiegarla

Dirac improvvisamente si risvegliò e disse: certo il professore però ha detto di non aver capito non mi ha chiesto di rispiegare.😩

L’equazione descrive la particella con uno spinore( elemento di uno spazio vettoriale complesso, cioè con i numeri immaginari) composto da 4 funzioni d’onda invece che con uno spinore a due😬

Anche questa equazione come quella di Schrodinger prevede energie negative ma il doppio spinore ci porterà alla sua comprensione

L’antimateria

Ve ne parlerò prossimamente così come della derivazione dell’equazione di Dirac in una equazione detta dell’amore o della bellezza

“(∂ + m) ψ = 0”