Il 9 agosto 1945 alle 11 viene sganciata Fat Man un ordigno da 25 chilotoni su Nagasaki

È un ordigno al plutonio 239 con numero atomico 94 (94 protoni e 145 neutroni). Esploderà a 550 metri di quota e nonostante che Nagasaki fosse costruita in collina e quindi i morti furono meno di quelli di Hiroshima , 40000 persone perirono all’istante.

Subito dopo il bombardamento del Giappone, il governo degli Stati Uniti d’America pubblicò il “Rapporto Smyth” che spiegava la storia del Progetto Manhattan.

In esso non si faceva cenno al fatto che le due bombe nucleari sganciate fossero basate su tecnologie e combustibili diversi e che al Progetto Manhattan lavorarono 2 team differenti ognuno dei quali lavorava su isotopi diversi(uranio 235 e plutonio 239).
Nonostante l’enorme effetto prodotto dallo sgancio della prima bomba atomica si decise di testare anche la seconda tecnologia.

Al progetto Manhattan lavorano 130000 persone tra le quali i migliori fisici ebrei fuggiti dalla Germania nazista. Tra loro anche un giovanissimo Richard Feynman che si divertiva ad aprire le casseforti degli altri 😬

La fissione nucleare però apri la strada ad una tecnologia ancora più distruttiva.

La fusione.😱